Il linguaggio del corpo come misura in un colloquio di lavoro

Molte volte quando dialoghiamo con qualcuno non prestiamo attenzione ai movimenti del nostro corpo.

Di solito non è qualcosa che pianifichiamo, ci viene naturale, quindi molte volte potrebbe esserci un conflitto tra ciò che diciamo e ciò che sentiamo, ed è assolutamente possibile che l'altra parte, in questo caso l'intervistatore, se ne accorga .

In un colloquio di lavoro i nostri movimenti del corpo sono di grande importanza e addirittura cruciali in alcuni casi sia positivamente che negativamente.

I movimenti del corpo possono indicare l'esistenza di insicurezza, ansia sociale, paura e persino inganno.
E nell'aspetto positivo della gioia, il desiderio di riuscire, un senso di sicurezza, appartenenza ed entusiasmo.

Spesso anche attraverso il palmo della mano si possono comprendere attributi attribuiti alla stessa persona. Ad esempio, è una persona generosa, è indifferente e fredda ed è socievole, calda e si connette facilmente.

Ci sono segni abbastanza evidenti che di solito indicano una mancanza di fiducia come intervistato o come intervistatore in generale.

Prurito al naso e all'orecchio: indica una bugia.

Affidarci il caso indica insicurezza e un senso di bisogno di protezione.

Sguardo da corsa: può indicare invenzione, mancanza di fiducia e persino bugie e inganni, vergogna e imbarazzo.

Movimento dei capelli (donna contro uomo): flirtare, un modo per compiacere l'intervistatore.

Le mani incrociate indicano insicurezza, mancanza di apertura e anche parziale verità nelle parole dell'intervistato, una sensazione di pressione per giocare con la penna, muoversi molto, muovere nervosamente il piede, distogliere lo sguardo - questi segni possono anche indicare mancanza di attenzione e concentrazione, stress e nervosismo.

Mano sulla bocca - occultamento.

Mano chiusa - premere.

Mani giunte come un bravo intervistato. Come un intervistatore testimonia un giudizio.

A proposito, va bene essere un po 'stressati durante un colloquio di lavoro e persino naturale. Questa è sicuramente una parte legittima dell'intervista.

Allora come ti siedi e parli in modo fluente, naturale e libero?

Innanzitutto sarai naturale come chi ti ama e ti conosce ma è consapevole in un modo o nell'altro dei movimenti del tuo corpo e cerca di evitare certe cose che ti potrebbero essere attribuite durante il colloquio.

Essere in un colloquio di lavoro in una giornata stressante in cui ti sei alzato sul "lato sinistro" può anche avere un effetto dannoso. Pertanto, a volte è consigliabile considerare di posticipare l'intervista a un altro giorno di maggior successo. Qualsiasi inibizione per il meglio. Ci sono anche eventi che non dipendono da noi e sono accettati anche se altri sono in ritardo o non arrivano come: Dio non voglia un incidente, un terribile ingorgo sulle strade, dolore e malessere e così via. Dopotutto, siamo esseri umani.

Pertanto, è consigliabile affrontare gli avvenimenti in proporzione e non "prendere le cose a cuore" troppo.

Buona fortuna per il colloquio di lavoro!

articoli